Contattaci
CHIUDI
Dicci tutto, siamo a tua disposizione
Hai una richiesta specifica? Ti serve uno dei nostri servizi? Vuoi semplicemente conoscerci?
Stiamo aspettando la tua email: compila i campi qui sotto e ti risponderemo immediatamente.
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori
Privacy policy*
Webtek S.p.A. Siti Web Sondrio

La tua azienda è chiusa? Finalmente hai tempo per la tua comunicazione!

News , 17 Aprile 2020
Continua
Categorie/Archivio
Chiudi

Notizie più lette

Classifica dei siti internet Sondrio più visitati
Tutorials & Tips | 05 Ottobre 2017

Quali sono i siti internet più visitati?

Siti internet: i più cliccati sul web Dal 2014 il mondo web ha raggiunto un record di assoluto rispetto: oltre 1,1 miliardo di siti internet sono ...
488
0

Come sfruttare il blocco delle attività per raggiungere il tuo pubblico e ottenere risultati

L’emergenza coronavirus ha chiuso il 75% delle imprese artigiane lombarde e l’80% di quelle valtellinesi, mentre le aziende che ne hanno avuto la possibilità hanno mantenuto l’operatività da remoto attivando forme di smart working (a proposito, noi in Webtek lo facciamo così).

 

Mentre alcuni settori produttivi hanno iniziato la riapertura degli stabilimenti o dei punti vendita da martedì 14 aprile e in attesa della tanto agognata fase 2 per cui si ipotizza la data del 4 maggio, la certezza è che per il ritorno alla normalità ci vorranno mesi. E allora perché non approfittare del blocco delle attività – o comunque del maggiore tempo a disposizione rispetto al solito – per dedicare più tempo alla comunicazione?

 

L’idea nasce dall’esperienza concreta: pare che in questi giorni i nostri account manager, cioè coloro che seguono come un’ombra i nostri clienti e sono a loro disposizione per qualsiasi necessità, riescano con più facilità del consueto a mettersi in contatto con loro. Imprenditori che rispondono alle mail, presidenti che non sono impegnati in qualche riunione, telefoni che squillano anziché suonare occupati… vuoi vedere che i nostri clienti hanno davvero un po’ di tempo da dedicarci? E, soprattutto, da dedicare alla loro comunicazione aziendale?

 

5 cose che puoi fare durante il lockdown per comunicare meglio

1. Gestire i tuoi canali social, o crearne di nuovi

Da quanto tempo non aggiorni la tua pagina Facebook? Se la risposta è superiore ai 7 giorni, c’è un problema. I social network sono strumenti essenziali per le aziende per mantenersi in contatto diretto con il proprio pubblico e specialmente in questo periodo vanno curati e presidiati con attenzione. Tanto per restare in tema, un post sulla situazione della tua attività legata all’emergenza è d’obbligo, così come eventuali iniziative di solidarietà legate all’emergenza coronavirus meritano di essere raccontate: noi di Webtek, per esempio, abbiamo sviluppato un’app per il contact tracing… dovresti averne sentito parlare.

 

E poi, sei sicuro di utilizzare i canali social migliori per la tua azienda? Non esiste solo Facebook: ci sono anche Instagram, Linkedin, Pinterest, Twitter, ognuno con il suo target, il suo stile comunicativo e le sue regole. Senza dimenticare il social più utilizzato in Italia, Youtube: potrebbe essere arrivata l’ora di girare qualche video per la tua azienda?

 

Scopri con noi quali sono i canali social che possono portarti dei vantaggi, come utilizzare le campagne sponsorizzate su Facebook per promuovere i tuoi post o la tua pagina, cosa ti conviene scrivere e ogni quanto farlo.

 

2. Inviare una newsletter ai tuoi clienti: non una mail, una newsletter

Quale mezzo hai usato per informare i tuoi clienti, collaboratori e fornitori se la tua attività chiudeva, rimaneva aperta o continuava in smart working durante la quarantena per il coronavirus? Una telefonata? Una semplice mail? L’utilizzo dell’email marketing rappresenta un potente strumento di fidelizzazione del pubblico ed è ancora più prezioso nel momento di incertezza che stiamo vivendo, nel quale non possiamo incontrare frequentemente la clientela e di cui non abbiamo certezza sulla data di termine.

 

L’invio di newsletter dedicate è una buona pratica da attuare con frequenza periodica durante tutto l’anno, per raggiungere gli utenti con comunicazioni regolari e spingerli all’azione: la call to actiondella newsletter può essere visitare il sito aziendale, leggere un articolo di blog, mettere “Mi piace” alla nuova pagina Facebook istituzionale, partecipare a un concorso, acquistare un prodotto in offerta, approfittare di una promozione temporanea e qualsiasi altra ancora. Più il tasso di conversione aumenta, più la tua newsletter è efficace.

 

Se devi partire da zero, la prima cosa da fare è costruire una mailing list: un elenco di contatti profilati che saranno i primi destinatari della tua comunicazione. Uno dei nostri clienti ha utilizzato l’email marketing per invitare i propri contatti a un webinar gratuito tenuto in teleconferenza (una delle tante risorse per rimanere vicini al proprio pubblico anche a distanza). Risultato? Tutto esaurito e numerose intenzioni di acquisto espresse dai partecipanti.

 

Progetta insieme a noi la tua strategia di email marketing e raggiungi il tuo target anche in quarantena: fai sentire la tua voce.

 

3. Scrivere per il tuo blog (lo sai che hai un blog, vero?)

A cosa serve il blog di un sito istituzionale? A informare clienti e fornitori su eventi, novità e partecipazione a fiere di settore, certo. A dare ai motori di ricerca nuovi contenuti rispetto a quelli delle pagine statiche del sito e a migliorare l’indicizzazione organica, assolutamente. A niente, se non scrivi nulla.

 

I nostri clienti che hanno un blog aziendale lamentano spesso la mancanza di tempo per creare nuovi articoli, oppure partono in quarta pubblicando più volte a settimana ma poi nel medio periodo non riescono a tenere il ritmo, e il blog finisce desolatamente abbandonato.

 

Eppure un blog popolato con regolarità, con contenuti testuali scritti nella maniera giusta e un’elevata pregnanza di parole chiave raggiunge risultati eccellenti: i clienti di Webtek che ci hanno affidato la gestione del loro spazio news lo possono confermare, dal momento che in alcuni casi li abbiamo portati ad essere davvero primi su Google (promessa dalla quale è sempre bene diffidare) per determinate chiavi di ricerca, nonostante una concorrenza agguerrita.

 

Il tempo della quarantena può essere ben speso per redigere nuovi articoli di blog, con l’accortezza di definire a monte un piano editoriale che stabilisca argomenti, frequenza di pubblicazione e keyword da inserire nel testo. Non serve essere giornalisti (nemmeno chi scrive lo è) né comporre poemi (la lunghezza consigliata di un articolo è di 300 parole, più o meno una pagina di Word): ricordati sempre che il pubblico per cui scrivi non è solo quello dei lettori del tuo sito o della tua pagina Facebook, ma principalmente i motori di ricerca. L’obiettivo di un articolo di blog ben scritto è fornire testi freschi al web, indicizzare un certo numero di parole chiave e aumentare l’authorship del tuo sito: se Google inizia a fidarsi di te e a riconoscerti come esperto di un determinato argomento, tornerà più spesso a consultarti e proporrà i tuoi articoli più in alto nei risultati delle ricerche. Tombola!

 

Se sei pronto a recuperare il tempo perduto e vuoi darti da fare per il tuo blog, inizia a scrivere: per prima cosa a noi, così ti possiamo dare qualche dritta. E se non hai ancora un blog? Niente paura, te lo realizziamo noi.

 

4. Vedere come sta andando il tuo sito (ma tanto già lo controlli ogni giorno, vero?)

Il monitoraggio del sito internet aziendale è fondamentale per comprendere se stai raggiungendo o meno gli obiettivi prefissati. Gli strumenti per misurare l’andamento di un sito sono moltissimi e di vario tipo, dalla piattaforma Google Analytics alla Search Console di Google a DataStudio, e possono rivelarsi anche molto complessi. Per questo motivo a tutti i nostri clienti forniamo un report sintetico delle principali statistichedel loro sito web, di facile e immediata lettura, da cui è possibile ricavare alcuni importanti dati: accessi e visite al sito, profilazione demografica degli utenti, bounce rate (frequenza di rimbalzo) e durata media sessione, pagine più cliccate, regency e frequenza, fonti di traffico, tipologia di dispositivo da cui avviene la navigazione, social insights.

 

Si tratta di metriche e rilevazioni che, se lette e interpretate correttamente, possono dire molto sul comportamento, le abitudini e le aspettative del tuo pubblico online e aiutarti a prendere le decisioni strategiche più opportune, oppure a correggere il tiro nel caso i risultati siano inferiori alle attese.

 

Il web marketing offre moltissime soluzioni per incrementare le visite al tuo sito, migliorare la qualità dei tuoi visitatori, spingere gli utenti all’azione: dalle campagne Google Ads a pagamento alle inserzioni sponsorizzate georeferenziate sui social network, possiamo intraprendere insieme qualsiasi azione.

 

5. Iniziare a vendere online (o iniziare a farlo meglio)

In queste settimane i tuoi clienti sono costretti a restare in casa, con molto tempo libero e spesso un computer o uno smartphone davanti al naso: quando ti ricapita un’occasione simile per vendere loro i tuoi prodotti o servizi?

 

Certo, molto dipende da cosa offri: se hai un albergo, questo non è il periodo migliore per prenotare le vacanze. Ma nella maggior parte dei casi hai sicuramente dei beni tangibili o immateriali che puoi mettere in vendita online. Sono molti i nostri clienti che ci hanno raccontato come nell’ultimo periodo abbiano ricevuto un numero di ordini di acquisto a distanza di molto superiore alla media, e questo vale per generi alimentari, vestiti, prodotti per la casa e il giardino, attrezzature professionali e molte altre categorie merceologiche.

 

I dati parlano chiaro: vuoi per paura vuoi per comodità, la gente è sempre più disposta ad acquistare su internet. Anche prodotti che prima aveva sempre comprato in negozio: alzi la mano chi in questo periodo non ha fatto la spesa online almeno una volta. E allora è il momento giusto per dotare la tua attività di un sito ecommerce e vendere su internet. I negozi virtuali ti permettono di ampliare la tua clientela potenzialmente a tutto il mondo, di gestire al meglio il tuo magazzino, di veicolare offerte dedicate a target specifici. La gestione delle spedizioni in Italia e all’estero avviene tramite corriere espresso, appoggiandosi ai migliori professionisti della logistica, mentre per i pagamenti online si utilizzano i metodi più sicuri e protetti, da PayPal alle carte di credito.

 

Webtek sviluppa piattaforme e-commerce in grado di integrarsi con siti già esistenti oppure nuove su misura, con particolare attenzione alla progettazione della User Experience per ottimizzare l’esperienza di acquisto e con possibilità di integrazione con software gestionali in uso.

 

Hai già un sito ecommerce? Questa potrebbe essere l’occasione giusta per aumentare le tue vendite online: analizza i tuoi dati di vendita, monitora le abitudini di acquisto del tuo pubblico, scopri quali sono i prodotti più ricercati e le pagine con più clic, sfrutta gli strumenti di web marketing per massimizzare le conversioni. Siamo a tua disposizione anche per tutto questo.

 

Se ti sei convinto a dedicare un po’ del tuo tempo alla tua comunicazione aziendale, mettiti in contatto con Webtek e dicci da dove vuoi ripartire: saremo subito al tuo fianco.

Lascia un commento

Privacy policy
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Tutti i campi sono obbligatori
成长影院在线播放视频-成长视频在线观看免费